1473354978964_gep2016_locandinaIn occasione delle Giornate Europee del Patrimonio (24-25 settembre 2016), sabato 24 settembre la Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro rimarrà aperta fino alle ore 22.15 (ultimo ingresso 21.45). Sarà possibile visitare il museo in orario serale dalle ore 18.45 al prezzo di € 1,00, con le gratuità previste consuetamente per legge. Il bookshop sarà aperto dalle 19.30 alle 21.30.

 

Le Giornate Europee del Patrimonio  vedono impegnata la Galleria Franchetti con due iniziative di particolare richiamo: l’apertura straordinaria di sabato sera al prezzo simbolico di 1 €, con visita guidata alla corte e al mosaico pavimentale (ore 21.00), e l’attesissima riedizione dei Laboratori didattici per bambini sulla lavorazione dell’argilla che si terrà domenica mattina nel piccolo giardino interno. L’evento, organizzato dai Servizi educativi del museo in collaborazione  con l’associazione dei “Bochaleri” di Venezia, sarà corredato da dimostrazioni di lavorazione al tornio nel cortile monumentale del museo.

Programma:

Sabato 24 settembre, ore 21.00

  • Il barone Giorgio Franchetti e la Cà d’Oro. La corte interna e la storia del suo mosaico
    Introduzione alla visita del museo a cura di Marina Longo.
    Nessun obbligo di prenotazione

Domenica 25 settembre, ore 10.30-12.30

  • Laboratorio didattico per bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni liberamente ispirato al metodo Bruno Munari
    a cura di Francesca Saccardo e dell’Associazione culturale “I Bochaleri”
    I partecipanti potranno realizzare formelle a sfoglia, con decori in bicromia o a texture, piccoli vasi o sculture.
  • Dimostrazione di lavorazione al tornio
    a cura del docente Furio Santi, Presidente dell’Associazione “I Bochaleri”.
    I bambini interessati, seguiti dal maestro, potranno provare l’emozione di realizzare un piccolo oggetto con l’aiuto dello strumento ruotante.

La partecipazione al laboratorio è gratuita e senza prenotazione, fino ad esaurimento posti.

Ogni anno il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio (GEP), manifestazione promossa nel 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee. Si tratta di un’occasione di straordinaria importanza per riaffermare il ruolo centrale della cultura nelle dinamiche della società italiana.

L’edizione #GEP2016 www.beniculturali.it/GEP2016, per iniziativa del Consiglio d’Europa, sarà dedicata al tema della partecipazione al patrimonio nella direzione tracciata sin dal 2005 dalla Convenzione quadro del Consiglio d’Europa sul valore dell’eredità culturale per la società, nota come Convenzione di Faro, di cui si auspica una prossima ratifica da parte del nostro Parlamento. Per tali ragioni essa si porrà in continuità con i temi e i contenuti sviluppati in occasione della “Festa dei Musei” del 2-3 luglio 2016, spostando ulteriormente l’attenzione dai Musei e dai Luoghi della cultura ai cittadini che ne costituiscono la potenziale comunità d’eredità.

3-bann-copia